Febbraio biodinamico 2015

on

Eccoci a febbraio.

 

febbraio biodinamico 2015

 

Scusate il ritardo ma mi sto appena alzando dal letto dove sono rimasta bloccata 4 giorni a causa dell’influenza; non sto benissimo, ma almeno oggi mi reggo in piedi.

Questa è una delle ultime albe prima di mettermi a letto

 

Le previsioni annunciano neve nei prossimi giorni, quindi credo che dovremo aspettare ancora qualche giorno prima di metterci seriamente al lavoro con potature, pulizie, riordini.

In effetti non ha fatto “veramente” freddo se non per pochissime notti, quindi credo che il suolo non sarà per nulla gelato e sarà possibile iniziare anche qualche trapianto o divisione di perenni robuste.

 

Comunque, queste sono giornate spettacolari, almeno in Piemonte, con un cielo limpido e un’aria tersa e pulita che fa pizzicare la pelle.

E questo fa venire voglia di passeggiare in giardino, magari solo nelle ore più calde, e controllare a che punto sono i boccioli delle prime fioriture, il Viburno tino, la Mahonia, il Corniolo, la Lonicera fragrantissima. Il gelsomino di San Giuseppe è talmente affidabile che di solito inizia già a fine anno; e il calicanto, purtroppo, ha già finito la sua meravigliosa fioritura.

A me piace particolarmente la mahonia nella sua veste invernale, con le foglie di un colore metallico, un misto fra il piombo e il porpora, da cui spunteranno le infiorescenze giallo chiaro

 

 

 

Advertisements

One Comment

  1. Betti says:

    Ciao
    riprenditi cara!

    un abbraccio Betti

    Like

Comments are closed.